Sicurezza stradale, saltata la stretta sull’uso dei cellulari alla guida

Sicurezza stradale, saltata la stretta sull’uso dei cellulari alla guida

A fine anno la Commissione Bilancio della Camera ha respinto l’applicazione di alcune nuove norme relative alla sicurezza stradale, legate in particolare all’uso del cellulare alla guida senza auricolari e senza vivavoce. Un comportamento illecito e potenzialmente molto pericoloso che avrebbe dovuto, secondo quanto prospettato nei mesi scorsi, essere oggetto di un inasprimento delle sanzioni e dei provvedimenti disciplinari. Contestualmente è stata archiviata anche l’idea di rendere obbligatori seggiolini auto per bambini con allarme antiabbandono. Vediamo in breve i dettagli e il punto attuale sulla questione sicurezza.

Per contrastare l’uso improprio del cellulare alla guida, utilizzato da molti e troppo spesso per leggere e scrivere messaggi, per scattarsi foto in corsa, o impegnando una mano per telefonare, era stato proposto dalla Commissione Trasporti della Camera un emendamento all’articolo 173 del Codice della Strada attualmente in vigore, al fine di raddoppiare le sanzioni per i trasgressori e procedere al ritiro immediato della patente fino a tre mesi già alla prima infrazione, fino a sei mesi in caso di recidiva. A questo si sarebbe aggiunta la decurtazione di 5 punti della patente, 10 alla seconda violazione.

Saltata la stretta disciplinare restano comunque valide le norme previste attualmente, che è importante ricordare. L’articolo 173 del Codice della Strada regola l’utilizzo di lenti e di apparecchi durante la guida e stabilisce una sanzione da euro 80 a euro 323 per chi non rispetta, dove previsto, l’obbligo di guida con lenti e una sanzione da euro 160 a euro 646 per chi utilizza alla guida apparecchi radiotelefonici e cuffie sonore. Nel rispetto del Codice e delle norme di sicurezza è possibile utilizzare il telefono in vivavoce o con auricolare, in modo tale da non impegnare le mani. La sospensione della patente da uno a tre mesi è invece attualmente prevista solo in caso di recidiva nel biennio successivo a una prima infrazione dell’articolo 173.

Per quanto riguarda i seggiolini, non sarà necessario per legge che siano dotati di sensori e di un allarme sonoro che segnali la presenza del bambino al conducente in procinto di lasciare l’auto, come era stato proposto per arginare il rischio di tragici episodi di dimenticanza. Resta ovviamente obbligatorio l’utilizzo del seggiolino, calibrato in base all’età e all’altezza del bambino.

Offerte confrontate

Con il nostro comparatore di polizze auto trovi la migliore assicurazione on line e risparmi fino a 500€. Bastano 3 minuti!

Strumenti di calcolo

  • Assicurazioni auto

    Risparmia fino a 500€ scegliendo una nuova compagnia assicurativa.

  • Prestiti

    Richiedi un prestito fino di importo fino a 60.000€ per le tue spese personali.

  • Conti correnti

    Confronta i conti più convenienti del mercato e metti al sicuro i tuoi risparmi.

  • Adsl

    Confronta 11 operatori e risparmia fino a 400€ sull'ADSL.