• Offerte ADSL >
  • Bolletta internet non pagata: quali le conseguenze

Bolletta internet non pagata: quali sono le conseguenze

Bolletta internet non pagata: quali sono le conseguenze

La dimenticanza dovuta ai troppi impegni, il mancato recapito della fattura o il bilancio familiare in rosso, soprattutto quando si verificano spese impreviste, possono farci ritrovare con la bolletta internet non pagata. Ecco quali sono le conseguenze e quali sono le azioni da intraprendere. Nell’era del web, una bolletta internet non pagata entro la scadenza comunicata dalla compagnia telefonica può esporci al rischio di rimanere offline.

La disattivazione dei servizi legati alla linea di casa, però, è solo l’ultimo passaggio di una procedura in più fasi che prevede numerose opportunità riservate all’utente per sanare la propria posizione.

La maggior parte dei gestori, infatti, in caso di bolletta internet non pagata non procede automaticamente al distacco dei servizi, ma provvede prima all’invio di uno o più solleciti di pagamento tramite posta elettronica o con comunicazioni scritte. Se la fattura non viene saldata nei tempi indicati nei solleciti, però, si arriva al secondo passaggio di questa trafila, ovvero la sospensione dei servizi. Si tratta dell’ultima opportunità per l’utente per cavarsela con una piccola mora e con il ripristino dei servizi in breve tempo, prima di passare ad azioni ben più severe da parte dell’azienda fornitrice: la chiusura del servizio e il recupero del credito, solitamente affidato a società esterne.

Cosa accade quando si paga in ritardo o se il pagamento è stato effettuato, ma non risulta nello stato di fatturazione del proprio gestore telefonico? Quando il saldo dell’importo dovuto non avviene nei tempi previsti, ovvero entro la scadenza della bolletta, è sempre consigliabile contattare il servizio clienti della propria compagnia telefonica per comunicare gli estremi di pagamento e forzare così la risoluzione della controversia per evitare ulteriori problemi. Nel caso di TIM, ad esempio, il mancato pagamento oltre i 20 giorni dall’invio della lettera di risoluzione contrattuale determina l’impossibilità di riattivare il contratto stesso.

Come evitare malintesi sui pagamenti? In alcuni casi, le controversie sui pagamenti possono essere dovute a difficoltà del gestore nella registrazione dei versamenti attraverso il bollettino postale o con le singole operazioni con carta di credito dall’area clienti. Per evitare queste tipologie di problematiche fastidiose, una scelta opportuna e spesso vantaggiosa, grazie ad alcune offerte dedicate, è quella dell’addebito automatico su conto corrente o carta di credito: il pagamento avviene a scadenza ed è possibile controllare in ogni momento, dall’area clienti del gestore telefonico o nell’estratto conto della banca, fatture e posizione debitoria.

Offerte confrontate

Con Facile.it puoi confrontare le offerte ADSL degli operatori, scegliere l'offerta più adatta alle tue esigenze e richiedere l'attivazione online.

Strumenti di calcolo

  • Assicurazioni auto

    Risparmia fino a 500€ scegliendo una nuova compagnia assicurativa.

  • Prestiti

    Richiedi un prestito fino di importo fino a 60.000€ per le tue spese personali.

  • Conti correnti

    Confronta i conti più convenienti del mercato e metti al sicuro i tuoi risparmi.

  • Adsl

    Confronta 11 operatori e risparmia fino a 400€ sull'ADSL.